Archivio categoria: ” I N D I C E : G E N E R A L E ” ( Lavori in corso…! )

Romanticismo e poesia in un film di Boyle che racconta una dura realtà

di

La vita è un gioco, dove nessuno conosce le risposte, ma tutto è già scritto. Tuttavia, sebbene il destino sia ignoto ed imperscrutabile, qualcosa si può intuire, non dobbiamo sempre e per forza sbagliare tutto, anche perché, se davvero sbagliando s’impara, qualcosa di corretto dobbiamo pur farlo poi, no? 

Un omaggio alla vita e al cinema firmato Tornatore

di

Per dirla alla maniera del noto conduttore Gigi Marzullo, la vita è cinema o il cinema è vita? Se spesso i proverbiali quesiti del giornalista restano senza risposta, incredibilmente a questa domanda si può rispondere con l’affermazione della verità di entrambi i postulati. Non sempre, naturalmente, dipende dai contesti, ma nello specifico c’è un lungometraggio che manifesta pienamente la realizzazione di tale esito ambivalente: “Nuovo Cinema Paradiso”, diretto da Giuseppe Tornatore nel 1988.

Antichi palazzi salentini

di

Spaziosi, assolati, ameni, storici, gentilizi.Sogno muovermi dentro di qua e di làalla ricerca di stanze segrete e lastricati solari.Immagino passeggiare sorpreso e gioiosonei loro ampi e soleggiati giardini verdeggianticon pergolati, pini, palme, pometi,… Continua a leggere

Immaginazione e realtà nel “Giallo dei gialli” firmato da Hitchcock

di

Forse una pellicola come “La finestra sul cortile”, diretta dal genio Alfred Hitchcock nel 1954, non esiste al mondo, perché non esiste un film probabilmente come questo che è in grado di giocare così tanto sulla realtà e sull’immaginazione mentale, al punto tale che la storia pare tutta una proiezione del protagonista, finché si scopre alla fine che aveva ragione e che, dunque, realtà ed immaginazione possono coincidere.

La perfezione non esiste, ma la passione ti conduce a vivere alla perfezione : Roberto Ricci si racconta

di

Roberto Ricci è nato ad Ancona il 30/12/1963. Di professione è un parrucchiere. Nel 2012 dopo la vittoria al “Premio racconti nella rete” (un concorso legato al Festival letterario “LuccAutori”), con il racconto… Continua a leggere

Arianna Frappini : “La scrittura di libri è la mia inclinazione naturale”

di

  Arianna Frappini nasce a Gualdo Tadino, in provincia di Perugia, nel 1997. Esordisce come poetessa con “Di una vita” nel 2013 con l’Aletti Editore. Nel corso degli anni, con la stessa casa… Continua a leggere

Ferzan Ozpetek e la “Nuova Commedia all’Italiana”

di

C’era una volta un regista (e c’è ancora) di nome Ferzan Ozpetek che iniziò la sua carriera come aiutante nell’ambito di quella commedia all’italiana sull’onda del “rinnovamento ottantino”.

Se avessi detto “sì” ?

di

  La nonna era da un po’ partitaed io, solo, stavo correndo, spensierato, sul terrazzo del suo palazzo,quando, ad un trattoil mio sguardo, si posòsul verdeggiante e radiosogiardino lì di fronte,separatodalla via,e lì… Continua a leggere

L’ultimo capolavoro di Rian Johnson è più di un giallo

di

L’esordio e l’esito di “Cena con delitto-Knives out”, un capolavoro firmato da Rian Johnson nel 2019, la dicono lunga sulla natura multipla e complessa del lungometraggio.

Il Cinema Dell’Incomunicabilità Di Antonioni

di

Azione anche quando essa viene a mancare, perché non dimentichiamoci che l’incapacità di scegliere muove la prima tragedia della sua trilogia dell’incomunicabilità.

« Il Battello Della Felicità Â»

di

Impaziente ti aspetto Rinchiuso nel nostro grigio Castello privo di coperte, in balia del freddo

La Mia Guida

di

Vidi un varco, una luce mi chiamava…

Il mio cielo …

di

Alzo lo sguardo nell’azzurro del cielo infinito lo stesso che mi rilassa

La prima commedia all’italiana secondo la critica

di

“I soliti ignoti” è una delle migliori commedie all’italiana, per molti considerata la prima, un cult diretto nel 1958 da Mario Monicelli. È come se con “I soliti ignoti” (1958) il regista Mario… Continua a leggere

Storia della regina di Roma : la Carbonara

di

Cari amici lettori , ho deciso di stuzzicare la vostra curiosità con la storia di uno dei piatti più amati , da grandi e bambini , in ogni parte del mondo : la… Continua a leggere

La Terra è stanca

di

Sin dalla genesi fui riccaoasi d’etra tersa salutare,di verde e azzurro lunisolare.S’erge nell’oscurità cosmicala mia celeste corona sferica.“Antico Paradiso Terrestre”, divinache l’uomo viola, non difende,a danno delle mie creature stupende.O uomo, venera la… Continua a leggere

CoronaVirus : un invisibile nemico

di

Invisibile. Un nemico invisibile ha fermato la quotidianità. Senza avvertire colpisce imperterrito, celere, mettendo in ginocchio la giovane dama. Tutto intorno è deserto. Niente baci e abbracci, niente sacramenti e celebrazioni. Il mondo… Continua a leggere

Dylan Napolitano: “Creatività è trovar nuove idee per modificar l’esistente”

di

  Dylan Napolitano è un giovane talentuoso hairdresser. Pluripremiato, tra cui all’”Hair Work Team Educational” ed al “Barber Match”, è un ragazzo umile, solare e fiducioso nelle proprie potenzialità. Mette tutta la passione… Continua a leggere

Flavio Mogherini già visionario nel suo primo film

di

“Anche se volessi lavorare, che faccio?” (1972) è il film che segna il debutto cinematografico di Flavio Mogherini come regista. Tra gli interpreti si distinguono Ninetto Davoli, Enzo Cerusico e Luciano Salce. Risulta… Continua a leggere

S i a m o

di

È Tempo di Baraonda… 

di

Baraonda è una pagina facebook amministrata dal giornalista Matteo Morotti che nel suo free time ci delizia di  «dirette live a 360° bisettimanali per comprendere, intrattenere, ridere.

La Toscana per te : il Mondo

di

Ti regalerei la Toscana,

Eternità : “Là, ove il tempo è ignoto, è dolce attesa”

di

Là, ove il tempo è ignoto, è dolce attesa, allegri pensieri, soavi canti a rallegrare. Là, luce immensa, all’uomo ignota, risplende illuminando la città celeste. Là, ove le anime non cambiano mai, dove… Continua a leggere

Il David di Michelangelo

di

Così come quella statua, guardo il viso stanco ma fiero. Fiero di guardar, voglioso di baciar. So che brami, so che vuoi. …. difficile dimenticar quando si Ama, quando si desidera. …. Le… Continua a leggere

I mostri del â€œboom”

di

“I mostri” è una commedia amara (e quindi davvero all’italiana) ad episodi del 1963, diretta da Dino Risi. Specchio del peggio dell’Italia degli anni Sessanta, il popolarissimo e nobilissimo cult “I mostri” (1963)… Continua a leggere

Strani giorni avvolti da un silenzio surreale

di

Questi sono giorni assai strani. Siamo avvolti da un silenzio surreale, liquido, che avvolge tutte le nostre esistenze. Riesco a sentire il battito del mio cuore e dare voce ai miei pensieri mentre… Continua a leggere

Terre Bruciate

di

Attendo attimi migliori in questo gelo mattutino mentre assecondo i miei pensieri in un lento declivio delle immagini. Mi appaiono ricordi dell’infanzia, fotografie di un’estate in bianco e nero, città deserte, prolungamenti inerti… Continua a leggere

Rottura del linguaggio e poesia a teatro

di

“Ad esempio questo cielo” è uno spettacolo teatrale (regia di Elisa Canessa) messo in scena nel giorno 31/01/20 al Teatro Diana di Nocera Inferiore (SA): rassegna “L’Essere e l’Umano”, a cura di Artenauta… Continua a leggere

Quando un regista è in crisi (e si vede), ma desidera ancora farsi sentire

di

“Per favore, occupati di Amelia” è una commedia cinematografica di Flavio Mogherini del 1981, con Renzo Montagnani, Barbara Bouchet, Enzo Cannavale e Mario Carotenuto. Il soggetto è un adattamento della commedia teatrale di… Continua a leggere

Umido contatto《 in fondo al tuo destino mi nascosi ã€‹

di

Scrissi dei miei sogni su pietra lavica e orizzontali spazi, su candide amarezze e delusioni; sui tuoi occhi neri impressi la mia foto per farmi conoscere e piacerti. Assaporai il tuo umore e… Continua a leggere