Archivio dell'autore

Strani giorni avvolti da un silenzio surreale

di

Questi sono giorni assai strani. Siamo avvolti da un silenzio surreale, liquido, che avvolge tutte le nostre esistenze. Riesco a sentire il battito del mio cuore e dare voce ai miei pensieri mentre… Continua a leggere

Terre Bruciate

di

Attendo attimi migliori in questo gelo mattutino mentre assecondo i miei pensieri in un lento declivio delle immagini. Mi appaiono ricordi dell’infanzia, fotografie di un’estate in bianco e nero, cittĂ  deserte, prolungamenti inerti… Continua a leggere

Umido contatto《 in fondo al tuo destino mi nascosi ă€‹

di

Scrissi dei miei sogni su pietra lavica e orizzontali spazi, su candide amarezze e delusioni; sui tuoi occhi neri impressi la mia foto per farmi conoscere e piacerti. Assaporai il tuo umore e… Continua a leggere

Su Questo muro invisibile (tributo ad Harry Bernstein)

di

Su questo muro invisibile dove diverge l’umanitĂ  sogniamo nuove mete, laconiche virtĂą. Attraversiamo cittĂ  senza un nome proprio viaggiando su tram di ruggine e viltĂ . Tutto cambia, il mondo si espande come mongolfiere… Continua a leggere

“Ci sono giorni ~ in cui ti senti solo”

di

Ci sono giorni in cui ti senti solo, le nuvole passeggiano sul mare, la brina si condensa sul mio cuore. Ci sono giorni in cui vorrei volare con ali dal colore libertĂ , le… Continua a leggere

La nuova creatura

di

Scrivo sul mondo, sugli amori immaginati e mai vissuti per poter giungere a te

Il dono piĂą bello

di

Vorrei donarti i miei ricordi, scoprire quella luce dentro gli occhi, guardando da vicino la tua pelle nel flebile racconto dei miei giorni.

Quanti silenzi

di

Quanti silenzi ci sono fra di noi. Eppure lĂ  fuori il mondo urla a squarciagola senza acquietarsi mai, senza pudore.

“Ho sempre amato la letteratura sudamericana…”

di

…sin da quando lessi per la prima volta il libro capolavoro di #GabrielGarciaMarquez “ Cent’anni di solitudine “.

“Tu, mio” ~ 114 pagine per pensare ~ un romanzo di Erri De Luca

di

Siamo nel dopoguerra in un’isola del Tirreno. Un adolescente, voce narrante del libro stesso, scopre il mare, la pesca e l’amore.

“Quando cadono le stelle” una perla letteraria di Gian Paolo Serino

di

Ho letto avidamente questo libro. “Quando cadono le stelle” di Gian Paolo Serino rappresenta, senza alcun dubbio, una rivelazione autentica ed originalissima nel panorama letterario degli ultimi tempi.

De amicitia

di

Son carico d’immagini e sorrisi nell’angolo più obliquo della mente, sul suolo calpestato dalla gente che corre a perdifiato fra la folla.

L’imbonitore di pensieri occasionali

di

A cura de Sebastiano ImpalĂ    | VerrĂ  il #vento e asciugherĂ  il tuo sudore, #pensatore vago, che dalla #vita hai tratto solo inganno. Avrai la faccia dell’uomo qualunque quando presterai il tuo… Continua a leggere

Sebastiano Impala’ :《 Ho incontrato Alda Merini 》 

di

《  Un giorno di tanti anni fa, alla fine degli anni ottanta, , in una libreria del naviglio milanese, ho incontrato casualmente Alda Merini. Avevo letto qualche sua poesia ma non la conoscevo… Continua a leggere

Azzurra sfumatura del creato

di

A cura di Sebastiano ImpalĂ      | Conoscer la sostanza di se stessi è vivere la vita a viso aperto, mutando i concetti della #gente in piccoli apostrofi d’ #amore. Bevendo l’… Continua a leggere

Lisboa, Lisboa

di

A cura de Sebastiano ImpalĂ        | Anni di gloria trasporti sul collo, cittĂ  indolente senza allegria. Il mondo giĂ  avanza e tu resti lì, sorniona e nostalgica, cantante di fado.… Continua a leggere

L’aquilone

di

Di Sebastiano Impala’ |  Versi maledetti che mi stuzzicano, lasciate che io dorma in santa pace sopra guanciali di foglie fresche e paglia colorata. Io sogno di aquiloni che s’involano nell’aria rarefatta del… Continua a leggere

Carne e pelle

di

Di Sebastiano Impala’ |  Io sono carne tu, la mia pelle. Incroci d’anime che si confondono su corpi lisci, ben modellati. Io son tempesta tu, la mia quiete finestra aperta sul mondo intero quando… Continua a leggere

Tutto brucia… anche il mio amore

di

Sebastiano ImpalĂ  | Vivo perplesso questo giorno fra orizzonti plastici e permalose nuvole che vagano furenti dai monti verso il mare. Zampillo di una goccia di sudore sulle mani, il mare che s’increspa… Continua a leggere

Odor di pane fresco

di

Sebastiano ImpalĂ         |  Affondo queste mie forti mani dentro farine grezze per farne pane e soddisfare il mondo intero. Aggiungo lieviti vitali per spegnere la fame di popoli malmessi, generando… Continua a leggere

Saranno, forse…

di

  di Sebastiano ImpalĂ  Voce : Lidia Sbalchiero Cassandra Juliette Wainhouse MENZIONE D’ONORE AL PREMIO INTERNAZIONALE L.A. SENECA – 2017

“Il Figlio Maschio” di Giuseppina Torregrossa

di

Sebastiano Impala’  |  La trama di questo libro è veramente straordinaria. La storia si snocciola nell’arco di un secolo e vede come protagonista assoluta una famiglia siciliana, dagli inizi del Novecento fino ai… Continua a leggere

Baciami donna

di

S. ImpalĂ     | Per tutte le donne, amiche di fb. Baciami donna Baciami donna sulla bocca asciutta del mattino, sugli accenti scordati del mio cuore, sulle coste frastagliate dell’Irlanda, sulle dune dorate… Continua a leggere

Ode al caffè

di

S. IMPALĂ€   | Questo caffè che sgorga di mattina col suo robusto rombo che mi desta, in questo giorno uggioso e senza luci. Mi sveglia dal torpore della notte, scendendo a grossi… Continua a leggere

CuriositĂ 

di

| S. ImpalĂ    ” La curiositĂ  intellettiva non può mai essere domata “     Sebastiano Impal@   RIPRODUZIONE RISERVATA

Luna

di

S. ImpalĂ      |  #Rapiscimi nel cielo della #notte, negli equinozi di #primavere accattivanti, giovane #luna. Fa che io ascenda al tuo bagliore, alle strade albine del tuo alone fino a restarci,… Continua a leggere

La genialitĂ 

di

S. Impalà      ”  La #genialitĂ  consta di diversi #stadi: Uno di questi è la #quotidianitĂ . “   © Sebastiano Impalà    © RIPRODUZIONE RISERVATA 

Padre

di

S. ImpalĂ    |  #Padre che mi prendesti in braccio quando nacqui e mi specchiai negli #occhi tuoi invasi dalla #gioia, come per Gina, sorella preziosa e sempre amata. Mi desti il nome… Continua a leggere

Jack, c’est moi ! (In viaggio con Kerouac)

di

Scritta da Sebastiano ImpalĂ    – Viaggiai per lungo tempo per le strade polverose dell’America col mio pick-up arrugginito e sbullonato per ritrovar la quiete nei corridoi obliqui della mia infelicitĂ . Bevvi moltissimo,… Continua a leggere