Renzo Rubino : Custodire (la bella musica)

Ho già parlato in passato di #RenzoRubino in merito al singolo La La La uscito un anno fa. Mi ritrovo ancora qui in merito alla sua prossima partecipazione a #Sanremo2018 con il brano #Custodire . Renzo , un giovane cantautore della puglia si differenzia da altri ragazzi per la sua originalità dei brani e nell’epoca dei talent (non ho nulla contro i talent) è davvero una cosa curiosa e affascinante .

All’attivo ha già 4 album:

  • Farfavole
  • Poppins
  • Secondo Rubino
  • Il gelato dopo il mare

e 5 singoli :

    • Il postino (Amami Uomo) con il quale partecipa a Sanremo nella categoria nuove proposte classificandosi al 3° posto ricevendo il Premio della critica del Festival della canzone Italiana “Mia Martini”
  • Pop
  • Ora con il quale insieme al successivo brano partecipa nella sezione Artisti al Festival di Sanremo 2014 classificandosi anche quest’anno al 3° posto
  • Per sempre e poi basta premio Miglior arrangiamento Sezione Campioni 2014
  • Sottovuoto
  • La La La

Come ho anticipato prima per l’edizione numero 68 si ripresenta a Sanremo per la terza volta con il brano Custodire il quale è incluso insieme ad un altro brano nella ristampa del disco Il gelato dopo il mare , qui la cover :

71k-toBSR6L._SL1028_

Custodire
di R. Rubino
Ed. iCompany/Sony/ATV Music Publishing (Italy) – Roma – Milano

Tu ridotta una bambina
Io tradotto in un bastardo
Noi non siamo mai stanchi nell’odiarci
Come abbiamo fatto ad essere qui
Pronti ad azzuffarci
Se prima era una corsa per amarci
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Tu vestita d’innocenza
Io carisma usato male
Non poteva che sbocciare un cardo viola
Come abbiamo fatto a esistere
Senza mai resistere
Troppo giovani per invecchiare insieme
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Per una volta parlatevi
E fatelo pianissimo
Per una volta slegatevi
Lasciando qualcosa di buono un imprevisto
Gettando tutto il resto
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Può sopravvivere affetto in questa stanza
O lontano da noi
Proviamoci dai
Come non abbiamo fatto mai


Dopo aver letto il testo vorrei soffermarmi su alcune strofe e dare una personale interpretazione :

Tu ridotta una bambina
Io tradotto in un bastardo
Noi non siamo mai stanchi nell’odiarci
Come abbiamo fatto ad essere qui
Pronti ad azzuffarci
Se prima era una corsa per amarci

Due persone che prima si amavano , molto probabilmente lei è più piccola di lui ” Tu ridotta una bambina” , ora si odiano e sono pronti a raccontarsi cose brutte facendo a gara a chi ne dice di più quasi come se fosse una corsa , una gara , stessa corsa che prima serviva per amarsi , come tutti gli innamorati che non vedono l’ora di vedersi , di abbracciarsi , ma poi tutto scompare fino a custodire l’affetto nell’insolenza . Da due caratteri diversi Non poteva che sbocciare un cardo viola ovvero qualcosa fatto di spine , pungente , che fa male . Ad un tratto però inizia a parlare una terza persona :

Per una volta parlatevi
E fatelo pianissimo
Per una volta slegatevi
Lasciando qualcosa di buono un imprevisto
Gettando tutto il resto

Questa terza persona è lì ad assistere al dibattito che stanco di tutto irrompe nella discussione (immagino la scena e tra le urla lui ferma tutto ) implorando di parlarsi ma senza urlare perchè solo con la calma si può risolvere tutto magari una sola parola può lasciare qualcosa di buono e grazie allo slegamento di alcune barriere si può gettare via tutto il resto .

La tenerezza arriva quando uno dei due dice all’altro :

Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Può sopravvivere affetto in questa stanza
O lontano da noi
Proviamoci dai
Come non abbiamo fatto mai

ciò vuol dire che da parte di uno dei due personaggi c’è l’intenzione di fare pace e di riprovare “Come non abbiamo fatto mai ” ma forse l’insolenza limita questo ritorno ai bei tempi dell’amore però provandoci forse può sopravvivere affetto in questa stanza . Attenzione però alla parola affetto ben differente dalla parola amore . L’affetto può sopravvivere se faremo pace , proviamoci , ma attenzione , l’amore non ci sarà . Abbracciamo dai….come non abbiamo fatto mai .

Attendiamo di ascoltare la canzone il 6 febbraio in diretta su Rai Uno . Confesso che io farò parte del #TeamRubino , tiferò per lui .

rubino-2017

@ciroambrosanio

@riproduzione riservata

Annunci